Market Watch: L’Ethereum finalmente recupera 400 dollari mentre BTC lotta con 13.000 dollari

L’Ethereum è riuscito a recuperare l’agognata cifra di 400 dollari mentre BTC lotta per conquistare il livello di 13.000 dollari. Il tetto totale del mercato è salito dell’11,5% in una settimana a quasi 400 miliardi di dollari.

Il Bitcoin ha superato ancora una volta i 13.000 dollari e ha sfiorato l’ennesimo massimo del 2020. L’etereum è salito sopra i 410 dollari, e la maggior parte degli altcoin ha seguito da solo con notevoli aumenti. Il tetto del mercato ha guadagnato 8 miliardi di dollari in più.

Bitcoin oscilla a un altro massimo di YTD

CryptoPotato ha riferito ieri che la criptovaluta primaria ha raggiunto un nuovo picco nel 2020 di circa 13.220 dollari. L’impressionante aumento dei prezzi è avvenuto dopo che il gigantesco processore di pagamento online PayPal ha annunciato che inizierà a supportare l’acquisto, la vendita e l’archiviazione di beni digitali.

Bitcoin è tornato nelle ore successive a circa 12.700 dollari. Tuttavia, i tori hanno ripreso il controllo da allora e hanno spinto nuovamente BTC oltre i 13.000 dollari. La criptovaluta non si è fermata a quel livello agognato. La Bitcoin Era è arrivata a pochi dollari dal battere il proprio record del 2020 ma, secondo i dati di Bistamp, ha raggiunto il picco di 13.205 dollari.

Ne è seguito un nuovo ritracciamento, e BTC attualmente supera i 12.900 dollari. Gli indicatori tecnici suggeriscono che la resistenza più significativa nel modo di Bitcoin è di 13.350 dollari. La prossima è a 13.900 dollari, prima di avere la possibilità di battere il record del 2019 anche a 14.000 dollari.

In alternativa, se BTC coglie l’encierro, i livelli di supporto su cui può contare sono a 12.300, 11.950 e 11.400 dollari.

Ethereum a $415, Market Cap aggiunge altri $8B

Anche se gli altcoin hanno avuto un inizio lento all’inizio, quando Bitcoin era in ascesa durante il fine settimana, hanno recuperato il ritardo. Solo nelle ultime 24 ore, l’Ethereum è salito di oltre il 5% a oltre 410 dollari. Appena tre giorni fa, l’ETH stava lottando sotto i 370 dollari.

Anche Bitcoin Cash (2,5%), Polkadot (1,4%) e Cardano (1,3%) sono in verde tra i primi dieci. Tuttavia, Chainlink li ha superati tutti con un aumento del 5,5%. Come tale, LINK si è avvicinato ai 12 dollari. Ulteriori guadagni sono evidenti dagli altarini di media e bassa cilindrata. Aave è in testa con un salto del 21%. Seguono Energy Web Token (12%), Celcius (10,5%), Synthetix Network Token (10%) e Ampleforth (10%).

La capitalizzazione di mercato cumulativa di tutti i beni digitali è aumentata di 8 miliardi di dollari da ieri a 394 miliardi di dollari. Su scala settimanale, è aumentata dell’11,5% rispetto ai 353 miliardi di dollari del 16 ottobre.